Difference between revisions of "Ergasto mio (Ruggiero Giovannelli)"

From ChoralWiki
Jump to navigation Jump to search
(New work page created)
 
Line 13: Line 13:
 
{{Language|Italian}}
 
{{Language|Italian}}
 
{{Instruments|A cappella}}
 
{{Instruments|A cappella}}
{{Pub|1|}}
+
{{Pub|1|1585| in ''{{NoCo|Sdruccioli, il primo libro de madrigali a quattro voci}}''|no=10}}
{{Descr|}}
+
{{Descr|There are 3 parts:<br>
 +
1. {{NoCo|Ergasto mio}}<br>
 +
2. {{NoCo|Vedi ch'al vincitor}}<br>
 +
3. {{NoCo|Et par che i fiori}}<br>}}
 +
}}
 
{{#ExtWeb:}}
 
{{#ExtWeb:}}
  
 
==Original text and translations==
 
==Original text and translations==
{{Text|Italian|put text here}}
+
{{Text|Italian|
 +
1.'''Ergasto mio, perchè solingo, e tacito'''
 +
Pensar ti veggio? oimè, che mal si lassano
 +
Le pecorelle andare a lor ben placito,
 +
Vedi quelle che 'l rio varcando passano,
 +
Vedi que' duo monton, che insieme corrono,
 +
Come in un tempo per urtar s'abbassano.
 +
 
 +
2.Vedi ch'al vincitor tutte soccorrono,
 +
E vannogli da tergo, e'l vitto scacciano,
 +
E  con sembianti schivi ogn'or l'abborrono.
 +
E  fai ben tu, che i lupi (ancor che tacciano)
 +
Fan le gran prede, e i can dormendo stannosi,
 +
Però che i lor pastor non vi 's impacciano.
 +
Già per li boschi i vaghi uccelli fannosi
 +
I dolci nidi, e d'alti monti cascano
 +
Le nevi, che pel sol tutte disfannosi.
 +
 
 +
3.E par che i fiori per le valli nascano,
 +
Ed ogni ramo abbia le foglie tenere,
 +
E i puri agnelli per l'erbette pascano.
 +
L'arco ripiglia il fanciullin di Venere,
 +
Che di ferir non è mai stanco, o fazio
 +
Di far delle midolle arida cenere.
 +
 
 +
''Jacopo Sannazaro, Egloga Prima, 1-21''
 +
 
 +
}}
  
 
[[Category:Sheet music]]
 
[[Category:Sheet music]]
 
[[Category:Renaissance music]]
 
[[Category:Renaissance music]]

Revision as of 10:42, 4 May 2022

Music files

L E G E N D Disclaimer How to download
ICON SOURCE
Icon_pdf.gif Pdf
Icon_snd.gif Midi
MusicXML.png MusicXML
File details.gif File details
Question.gif Help
  • (Posted 2022-05-04)  CPDL #69071:       
Editor: Willem Verkaik (submitted 2022-05-04).   Score information: Letter, 2 pages, 220 kB   Copyright: CPDL
Edition notes:

General Information

Title: Ergasto mio
Composer: Ruggiero Giovannelli
Lyricist: Jacopo Sannazaro
Number of voices: 4vv   Voicing: SATB
Genre: SecularMadrigal

Language: Italian
Instruments: A cappella

First published: 1585 in Sdruccioli, il primo libro de madrigali a quattro voci, no. 10
Description: There are 3 parts:
1. Ergasto mio
2. Vedi ch'al vincitor
3. Et par che i fiori

}}

External websites:

Original text and translations

Italian.png Italian text

1.Ergasto mio, perchè solingo, e tacito
Pensar ti veggio? oimè, che mal si lassano
Le pecorelle andare a lor ben placito,
Vedi quelle che 'l rio varcando passano,
Vedi que' duo monton, che insieme corrono,
Come in un tempo per urtar s'abbassano.

2.Vedi ch'al vincitor tutte soccorrono,
E vannogli da tergo, e'l vitto scacciano,
E con sembianti schivi ogn'or l'abborrono.
E fai ben tu, che i lupi (ancor che tacciano)
Fan le gran prede, e i can dormendo stannosi,
Però che i lor pastor non vi 's impacciano.
Già per li boschi i vaghi uccelli fannosi
I dolci nidi, e d'alti monti cascano
Le nevi, che pel sol tutte disfannosi.

3.E par che i fiori per le valli nascano,
Ed ogni ramo abbia le foglie tenere,
E i puri agnelli per l'erbette pascano.
L'arco ripiglia il fanciullin di Venere,
Che di ferir non è mai stanco, o fazio
Di far delle midolle arida cenere.

Jacopo Sannazaro, Egloga Prima, 1-21